Smaller Default Larger

L'Opera Padre Marella attualmente diversifica il suo impegno sociale nella provincia di Bologna e in quella di Ravenna attraverso la conduzione di centri di accoglienza, case-famiglia e comunità terapeutiche che rispondono alle diverse tipologie di esclusione sociale presenti sul territorio. Le diverse case dell’Opera oggi ospitano più di 200 persone, che vengono assistite e seguite in maniera costante con l'intento di reinserirle nel contesto sociale. Oltre a queste, circa altre 150 persone ricevono quotidianamente altre forma di assistenza da parte dell'Opera: pasti presso le nostre strutture, vestiti, borse spesa, aiuti economici.

STORIA:

L'Opera Padre Marella trae origine dal suo fondatore, don Olinto Marella che giunge a Bologna dalla natia Pellestrina nel 1924 per rilevare la cattedra di Storia e Filosofia presso il liceo Galvani. Negli anni '30 partecipa attivamente all'assistenza ai baraccati della periferia di Bologna; presso la sua abitazione di via San Mamolo 23, insieme alla madre, accoglie i primi orfani. In quell'epoca fonda una serie di case di accoglienza che contribuiscono ad accogliere circa 500 ragazzi in provincia ed in città.
Nel 1948 fonda la Città dei Ragazzi in via Piana 106 a Bologna a cui seguirà, oltre a tutte una serie di altre iniziative, la costituzione del "villaggio degli sposi" ed il trasferimento a San Lazzaro della Città dei Ragazzi nel 1954. Muore nel 1969 e l'8 settembre 1996 inizia la fase diocesana del processo di beatificazione.

L’Opera di Padre Marella è stata rilevata, dopo la morte del Fondatore, dalla Provincia dei Frati Minori dell’Emilia-Romagna. Nel 1974-1975 l’Ente Morale Concordatario “Fraternità Cristiana”, esistente in Modena e gestito dai Francescani è diventato l’Ente giuridico di riferimento per l’Opera Padre Marella. Nel 1992 l’Opera è stata riconosciuta con nuovo Statuto dal ministero degli Interni con l’attuale denominazione “Fraternità Cristiana Opera di Padre Marella Città dei Ragazzi”.
Nel 1975 era in progetto che il nuovo ente Fraternità Cristiana Opera di Padre Marella Città dei Ragazzi, potesse raccogliere in sé, oltre la “Pro Infantia et Iuventute”, come è avvenuto, anche l’Associazione Città dei Ragazzi di Don Marella, ma questo non è avvenuto per difficoltà insorte, per cui le due realtà sono chiamate a convivere in un rapporto di buon vicinato, cercando insieme di portare avanti la faticosa e bellissima eredità assistenziale lasciataci da Padre Marella.
L’Opera è costituita da un’assemblea di soci che si riunisce almeno una volta all'anno. L’attività ordinaria è gestita da un Consiglio Direttivo, costituito da 9 membri (oltre il Direttore, che ne fa parte di diritto), si incontra con frequenza almeno mensile. L’attuale Direttore è Padre Gabriele Digani e il Presidente e Legale Rappresentante è Osvaldo Zocca.
Il Direttore, come faceva Padre Marella, questua nel centro di Bologna per ottenere dai passanti l’aiuto con cui portare avanti l’Opera.
I dipendenti impegnati nella gestione delle Comunità dell’Opera sono oltre 60. I volontari, più o meno impegnati, che supportano i responsabili nelle Comunità con il loro prezioso contributo sono più di 100, oltre a tanti amici sostenitori e benefattori che consentono di continuare tutte le attività.

 

Dove siamo

CSL e CITTA' DEI RAGAZZI
Via dei Ciliegi 6, 40068 San Lazzaro di Savena, Bologna

Contatti

Fraternità Cristiana Opera Padre Marella - Città dei Ragazzi
Via dei Ciliegi, 6
40068 San Lazzaro di Savena - Bologna

AMMINISTRAZIONE
Tel: +39 0516255070
Cell: 3473852734
Fax: +39 0516255174
E-mail: amministrazione@operapadremarella.it

RECUPERO MOBILI
Bologna - Tel: 051244345
San Lazzaro e dintorni - Tel: 0516258776

PRONTO SOCCORSO SOCIALE e MERCATINO
via del Lavoro 13 - Bologna
Tel. 051 24 43 45
Fax: 051 24 12 00
e-mail: viadellavoro@operapadremarella.it